Prima regola per una cucina d’eccellenza: la qualità della materia prima.
Al ristorante Dama di Cà Bonfadini, un’offerta che rispetta
ciò che la laguna di Venezia offre di meglio.

Spaghetto aglio, olio, peperoncino, latte di nocciola e vongole
Dettaglio della sala del Dama
Mercato del pesce di Rialto
Trabucco nei pressi di Chioggia
Cappelletti di anguilla, fois gras di mare e barbabietola
Valli di Comacchio

Al ristorante Dama di Cà Bonfadini si pone molta attenzione alla qualità della materia prima, che deve essere indiscutibile; così come alla stagionalità dei prodotti e alla curiosità verso la storia e le tradizioni locali.

Una curiosità che si tramuta in ispirazione originale per la creazione dei piatti e del menù.

 

Nasce da queste premesse un percorso che si compone in base a ciò che la Laguna offre.

A fianco di alcune certezze, gli ospiti possono gustare prodotti del mare meno conosciuti ma tipici della zona lagunare, vere e proprie prelibatezze che la maestria dello Chef valorizza, per la gioia anche dei palati più sofisticati.

 

Il percorso a ritroso dalla cucina dello Chef ci porta al mercato del pesce e più indietro ancora direttamente in Laguna, dove alla pesca tradizionale si affianca quella dai trabucchi.

Nati come alternative alla pesca tradizionale, sono vere e proprie palafitte che permettono di catturare i pesci che si muovono lungo le coste.

L’offerta di specie autoctone della Laguna si arricchisce così con quella di specie in transito o che scelgono la Laguna per far crescere i propri piccoli, come le orate.

 

La Laguna, e in particolare le Valli di Comacchio, sono anche l’habitat naturale delle anguille nonché luogo di allevamento per vongole e canestrelli, molluschi della famiglia delle capesante, e di crostacei.

 

Dalla fine di febbraio, dopo i rigori dell’inverno, la Laguna ospita le seppie, che qui entrano per deporre le uova e diventano materia prima d’eccellenza nelle tavole del territorio e non solo.

 

Una varietà che nel menu viene celebrata attraverso la cucina istintiva dello Chef, una reinterpretazione ricca di emozioni, che poggia sulla commistione di sapori estemporanei abbinati con sapienza.

Sign up for the newsletter to receive news and special offers from I Palazzi.

  • *Campi obbligatori